Chiusi i conti del passato su Ama, l’azienda dei rifiuti di Roma. Con “operazione verità” trovato buco da 250 milioni di euro. Ora nuovi mezzi e 300 nuovi operatori in strada per migliorare la pulizia della città. La Giunta Capitolina della nostra Virginia Raggi ha approvato la delibera con cui vengono chiusi i bilanci 2017, 2018 e 2019 di Ama S.p.A. l’azienda pubblica che gestisce la raccolta, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, l’espletamento dei servizi cimiteriali e il mantenimento del decoro urbano (pulizia delle strade e dei bagni pubblici) nel territorio di Roma.

Contestualmente, dato il via libera al Piano di risanamento e al nuovo Piano industriale pluriennale: 300 nuovi posti di lavoro con l’ingresso di 225 operatori ecologici, 40 meccanici, 20 operatori cimiteriali e 15 operatori impianto. Il piano punta inoltre a raggiungere il 61% di raccolta differenziata entro il 2025. Importanti investimenti anche per l’acquisto di 37mila nuovi cassonetti, 88 nuove spazzatrici, 298 nuovi mezzi per la raccolta stradale e 459 mezzi leggeri per il servizio porta a porta.

Comments are closed

SCEGLI UN ALTRO MUNICIPIO