AREA TEMATICA:

Alessia e Martina Capasso, Franca Rame, Paola Lattes, Angelina Merlin, Irma Bandiera, Sara Di Pietrantonio, Massimo Di Gregorio, Palmina Martinelli, Teresa Buonocore e Alda Merini. Sono i nomi, scelti grazie a un percorso partecipativo, con cui sono stati intitolati i Centri Antiviolenza di Roma Capitale.

Si tratta di donne che sono diventate simbolo della lotta contro la violenza, icone di autodeterminazione e libertà femminile, oppure persone che si sono distinte nelle battaglie in difesa e promozione dei diritti delle donne. Abbiamo chiesto ai Municipi, agli istituti scolastici che hanno seguito il progetto “a scuola di parità” e alle associazioni del terzo settore che si occupano di sostegno alle donne, di proporre un nome per il Cav della propria zona.

Dove sono arrivate più proposte, abbiamo coinvolto i cittadini in un sondaggio sul portale di Roma Capitale.Le storie di queste persone, le loro testimonianze, il loro impegno nel combattere il fenomeno e nel difendere i diritti delle donne siano da esempio per spingere tutti noi con ogni mezzo a sostenere il coraggio di tutte quelle donne che vogliono uscire dalla spirale della violenza.

Ringrazio l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale Veronica Mammì, Lorenza Fruci Assessora alla Crescita culturale di Roma Capitale, il Dipartimento Pari Opportunità e tutti coloro che hanno contribuito.

Comments are closed

SCEGLI UN ALTRO MUNICIPIO